Abbigliamento nautico testato da chi il mare lo vive sulla propria pelle.

Postato da luciano 16/06/2018 0 Commento(i)

 

Chi sceglie l’abbigliamento nautico Slam sa che c’è il mare, dentro. Capi salati, icone che fanno parte della storia nautica e che sanno evolvere con questa.

Oltre a sviluppare ricerca scientifica sui tessuti e sulle tecniche di assemblaggio, la Slam di Genova testa  i capi con atleti. Sono loro quelli che si bagnano e che sanno dire da dove è meglio che esca l’acqua, se la manica consente movimenti estremi, se il taglio sulla schiena favorisce il defluire, se il rinforzo è resistente ma sa essere morbido. 

I dettagli sono un punto di forza delle collezioni Slam, si notano nelle nastrature, nell’accesso alle tasche, nella rifinitura della manica, nelle cuciture che non lasciano penetrare l’acqua, nei tre strati che danno l’isolamento necessario, risultando allo stesso tempo comodi e performanti. 

Sono capi testati da chi il mare lo vive sulla propria pelle. O meglio per chi vuole evitare di viverlo “troppo” sulla propria pelle.

Lascia un commento